RSA Nucleo Estensivo per Disturbi Cognitivo Comportamentali Gravi Residenziale (NEDCCG)
Alzheimer e Demenze

 

 

 

Il Nucleo Estensivo Disturbi Cognitivo Comportamentali Gravi (NEDCCG)rappresenta l'evoluzione normativa del precedente Centro Sperimentale Alzheimer (CSA), creato per assistere le persone affette da malattie dementigene (malattia di Alzheimer, demenze vascolari, demenze fronto-temporali) ed i loro familiari, attivo in regime residenziale accreditato, dall'aprile 2004 per complessivi 20 posti letto.

Le prestazioni del Centro hanno carattere di temporaneità ed una durata strettamente connessa al perdurare delle condizioni di bisogno di cure. Il trattamento è prorogabile esclusivamente in seguito alla valutazione/autorizzazione a cura della ASL di competenza territoriale del paziente.

La prima presa in carico globale, è seguita da una fase operativa con l'inizio del programma riabilitativo che si sviluppa nelle seguenti attività:

Riabilitazione cognitiva individuale e/o di gruppo  con l'utilizzo delle diverse metodologie specifiche:

  • Metodologia 3R Reality Orientation Therapy [R.O.T] formale e /o informale
  • Gruppi di reminiscenza; Riattivazione Cognitiva
  • Programmi computerizzati specifici (T.T.B./D.TRAINING/S.B.TRAINING)
  • Video Training
  • Gruppi di Discussione Monotematica con metodologia 5W
  • Progetto Sperimentale Memofilm" con Protocollo Dedicato
  • In via sperimentale è attivo un programma di riabilitazione semantico-lessicale mirato a salvaguardare l'area del linguaggio che, in base ai lavori di ricerca effettuati e l'esperienza quotidiana di questi anni, rimane maggiormente stabile con risultati incoraggianti dal punto di vista riabilitativo
  • Terapia occupazionale
  • Progetti Educativi

 

Il programma riabilitativo prevede attività integrative settimanali:

  • Attività di ginnastica di gruppo in palestra;
  • Musicoterapia
  • Spazio strutturato dedicato alla lettura del Quotidiano, al disegno, al decupage
  • Cineforum
  • Passeggiate nel giardino interno e/o esterno
  • Uscite in fattoria
  • Pet Therapy: Terapia assistita con asini
  • "Gruppo Caffè"
  • Assistenza religiosa e partecipazione alle funzioni religiose
  • Santa Messa settimanale cantata con il coro degli Ospiti e Operatori ("Memo Coro")
  • Utilizzazione del Giardino Alzheimer (progettato secondo le più recenti evidenze scientifiche sull'efficacia della stimolazione multisensoriale e della protesica ambientale)

 

Tra i progetti attivati e in programma di realizzazione ricordiamo:

 

 Dal 2012 è stato avviato il Progetto Sperimentale Multicentrico "Museo Terapia -la Memoria del Bello" (Fatebenefratelli-Genzano/ Osp.le A. Gemelli/ Museo Moma di New-York. 2007) con visite dedicate e selezionate di gruppi di pazienti del nostro centro alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna e Contemporanea di Roma in linea con l'esperienza terapeutica avviata dal Museo MoMA di New York con i pazienti affetti da malattie dementigene

 

Progetto di Stimolazione Multisensoriale all'interno di una "Snoezelen Room" dedicata ai nostri pazienti grazie anche al generoso contributo dell'Associazionismo Alzheimer.

 

 Da febbraio 2016 è stato attivato il Protocollo Sperimentale di Terapia Cognitiva di Gruppo (PTG) con un Protocollo Specifico che prevede diverse attività terapeutiche tra cui la recente attivazione, per i nostri ospiti, dell'Esame Baropodometrico per la valutazione dell'equilibrio e per la prevenzione delle cadute.

 Recentemente è stato attivato il Programma a Distanza (PAD), una piattaforma telematica a distanza attraverso la quale i familiari (con la loro email), possono:

o Richiedere indicazioni aggiornate relativamente al programma del Libro "Alla Ricerca della Memoria Perduta"- Training Quotidiano per il Declino Cognitivo (Progetto per sostenere i progetti sociosanitari nel mondo dell'AFMaL- (Associazione con i Fatebenefratelli per i Malati Lontani")

o Inviare le schede del Libro per la Verifica e l'Aggiornamento

o Riceveree Inviare il Questionario sull'efficacia e la soddisfazione del libro

o Comunicare con il centro di riferimento in tempo reale attraverso l'indirizzo email: pad@fbfgz.it.

 

In questo modo si entrerà a far parte del Progetto Sperimentale-Programma Distanza (PAD) con l'attivazione di un servizio on line che permetterà al Familiare di accedere a due Aree dedicate:

ü  Area di Servizio(Informazioni e Aggiornamenti sulle Schede del Libro)

ü  Area Informativa(News, Corsi di Aggiornamento, Convegni, Ricerche, Divulgazioni, Libri): un portale dedicato, un "ponte levatoio" per i familiari per rimanere in contatto con il Centro di riferimento e sentirsi meno isolati.

 

Il progetto PAD è stato presentato il 6 dicembre 2016 all'incontro presso la Curia Generalizia con i referenti provinciali dell'Ordine nell'ambito dei progetti europei di Medicina Personalizzata (IC PerMed).

 

Parte integrante del progetto terapeutico, è il counseling familiaredurante le diverse fasi temporali del ricovero. La presa in carico del paziente e del suo familiare è un "modus operandi" che crediamo sia alla base di qualsiasi azione assistenziale, medica, riabilitativa e che rappresenta un valore aggiunto poiché il soggetto viene seguito per un periodo di tempo significativo. Crediamo fermamente che l'ospitalità, l'accoglienza ed il riconoscimento dell'altro come persona, rappresentano la strada maestra da percorrere insieme al soggetto affetto da demenza e ai suoi cari, con la sua storia unica e irripetibile che nessuna patologia può spazzare via.

 

INIZIO RICOVERO:

ü  Consegna Guida Informativa del Centro

 

Guida per i Familiari

 

DURANTE IL RICOVERO:

 Incontri quindicinali individuali e/o in gruppo con il Servizio Psicologico: per i familiari degli ospiti del CSA è attivo il Protocollo Counseling per i familiari e/o caregiver

 Colloqui con l'equipe del Centro

 

FINE RICOVERO:

 Valutazione Finale dell'Equipe con lettera di Dimissione

 Consegna del Questionario sul livello di soddisfazione dell'assistenza ricevuta durante il ricovero

 Protocollo di Riab.ne Cognitiva da proseguire a domicilio

 

Il Gruppo di Lavoro del Centroè impegnato da diversi anni nel lavoro di Ricerca con numerose lavori di ricerca accreditati da Organizzazioni e Società Scientifiche con Indice valutativo (Impact Factor) dedicato. Collabora attivamente con Enti sanitari ed universitari, Associazioni di familiari coinvolti attivamente nella cura e nella riabilitazione delle malattie dementigene. Nel contesto della formazione professionale è attivo un Servizio di Tirocinio Formativo in collaborazione con l'Università la Sapienza-Università di Tor Vergata- Università Europea.